Butterfly Research

2259792351_870c007441_bLe farfalle sono degli insetti bellissimi che da sempre simboleggiano l’eternità, la leggiadria, la caducità della vita e il cambiamento, ma oggi più che mai ne possiamo ammirare tutte le pregiate qualità. Alcuni esemplari, tipici di Capo Verde, sembrano assumere atteggiamenti ematici con gli altri animali, in particolare modo con l’uomo.

Sembra infatti dimostrato che riescano a riconoscere una persona e a comprendere se si sta avvicinando a loro con intenzioni minacciose o amichevoli. Una volta constatata la non pericolosità, queste farfalle cercano un contatto sempre più ravvicinato con l’uomo senza che questo riesca ad essere giustificato scientificamente se non come “piacere”. L’essere umano risponde a questo contatto con un senso di rilassatezza e armonia.

A captive birdwing butterfly lands on a pink flower. (Photo by Roy Toft/National Geographic/Getty Images)

Il bizzarro atteggiamento di questi esemplari ha dato vita a una ricerca chiamata appunto Capo Verde Butterly Research, per la quale sono già stati stanziati 500 milioni di dollari. Sembrerebbe che il senso di rilassatezza nell’essere umano sia dato da una combinazione di colori delicati e leggiadro movimento delle ali, oltre a dei particolari ormoni che sembrano essere rilasciati dal bellissimo insetto.

Siamo di fronte alla possibilità di un nuovo tipo di pet terapy? Un nuovo metodo di curare naturalmente ogni genere di stress? Possiamo trarre da queste farfalle nuovi modi di prevenire la depressione? Solo il futuro ci saprà dare risposte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *